15 principali fattori di rankinkig secondo SEOmoz

Nessun Commento

[wp_bannerize group=”seo” categories=”12″]

1 la correlazione non è la causa

La correlazione non è la causa

La correlazione non è la causa

D’estate si vendono più gelati e ci sono più incidenti acquatici rispetto all’inverno. Vi è una correlazione tra l’aumento delle vendite dei gelati e l’aumento del numero di incidenti ma uno non è la causa dell’altro. Ciò prende il nome di correlazione spuria.

Quindi semplicemente perché 2 funzionalità sono simili, non significa che una possa avere effetti sull’altra.

 

2 Gli indici di gradimento hanno valore

Gli indici di gradimento degli utenti quali il CTR e il Bounce Rate diventeranno sempre più influenti nel determinare la qualità di un sito e quindi il suo posizionamento.

 

3 I social diventano determinanti

Oltre il 75% dei SEO crede che i social avranno più influenza sulla ricerca.

 

4 I link perdono di peso

Fino al 2009 si è considerato i fattori link di domini e pagine influenti per il 65% sul posizionamento, mentre questo valore nel 2011 scende al 45%

 

5 I link devono essere esterni

Più la fonte del link sarà diversa più il link avrà peso.

 

6 La pubblicità penalizza

Siti basati sull’introito pubblicitario tenderanno a performance peggiori.

 

7 Facebook ti da una mano

Le condivisioni da Facebook  è probabile avranno un effetto positivo sul ranking di un sito.

 

8 I tag title delle pagine sono importanti

I titoli della pagina mantengono la loro importanza.

 

9 La profondità di un link non è penalizzata

Il link di pagina e di dominio perdono una buona parte della loro importanza in relazione alla profondità di livello, vale a dire che i link che escono da una pagina di terzo livello ha comunque un suo peso se la pagina in se ha valore

 

10 Precedenza alla qualità del cinguettio

Per apparire sulla serp di twitter la qualità dei tweet è più importante del numero di tweet.

11 Numero di link + social

I top ranking sites hanno la caratteristica di incrementare il loro link building e avere una forte presenza sui social

 

12 A volte la quantità conta

Non importa se gli FB sharing sono privati, Google riesce a leggerne la quantità e valuta questo come fattore importante

 

13 la ricetta del successo

Ciò che permette di stare in gioco è: Un sito fantastico, Contenuto di interesse e un Brand di valore

14 i tweet ti aiutano a crescere

Tweet a un Url aiutano la posizione sulla serp

15 SEO non per tutti

Il SEO diventa sempre più complicato e ciò che poteva apparire come una pratica di best practice da seguire diviene sempre più un attività di relazione e reputazione.

Rank Factors Webinar di SEOmoz

Web Specialist e Business Developer Laureato nel 2003 al primo corso di Laurea sull’Information Technology in Italia, seguo, vivo e lavoro con passione nei campi del web marketing, web design e web development. Metto le mie conoscenze e le mie capacità al servizio di aziende italiane e straniere cercando di sviluppare non solo l’apparato tecnologico ma anche la rete commerciale e di marketing per aiutarle a vendere di più e con più semplicità. Nel corso della mia carriera lavorativa ho lavorato in importanti realtà come Microsoft Irlanda, Tim, Alfio Bardolla Training Company in qualità di designer o sviluppatore web e marketer. Sono anche il fondatore di Ecletticamente, un network di autori e coach in ambito crescita personale, seduzione, miglioramento, relazioni.. che ha come obiettivo la promozione dei suoi autori e la fornitura di contenuti di qualità per i suoi utenti.