[wp_bannerize group=”seo” categories=”12″]

1 la correlazione non è la causa

La correlazione non è la causa

La correlazione non è la causa

D’estate si vendono più gelati e ci sono più incidenti acquatici rispetto all’inverno. Vi è una correlazione tra l’aumento delle vendite dei gelati e l’aumento del numero di incidenti ma uno non è la causa dell’altro. Ciò prende il nome di correlazione spuria.

Quindi semplicemente perché 2 funzionalità sono simili, non significa che una possa avere effetti sull’altra.

 

2 Gli indici di gradimento hanno valore

Gli indici di gradimento degli utenti quali il CTR e il Bounce Rate diventeranno sempre più influenti nel determinare la qualità di un sito e quindi il suo posizionamento.

 

3 I social diventano determinanti

Oltre il 75% dei SEO crede che i social avranno più influenza sulla ricerca.

 

4 I link perdono di peso

Fino al 2009 si è considerato i fattori link di domini e pagine influenti per il 65% sul posizionamento, mentre questo valore nel 2011 scende al 45%

 

5 I link devono essere esterni

Più la fonte del link sarà diversa più il link avrà peso.

 

6 La pubblicità penalizza

Siti basati sull’introito pubblicitario tenderanno a performance peggiori.

 

7 Facebook ti da una mano

Le condivisioni da Facebook  è probabile avranno un effetto positivo sul ranking di un sito.

 

8 I tag title delle pagine sono importanti

I titoli della pagina mantengono la loro importanza.

 

9 La profondità di un link non è penalizzata

Il link di pagina e di dominio perdono una buona parte della loro importanza in relazione alla profondità di livello, vale a dire che i link che escono da una pagina di terzo livello ha comunque un suo peso se la pagina in se ha valore

 

10 Precedenza alla qualità del cinguettio

Per apparire sulla serp di twitter la qualità dei tweet è più importante del numero di tweet.

11 Numero di link + social

I top ranking sites hanno la caratteristica di incrementare il loro link building e avere una forte presenza sui social

 

12 A volte la quantità conta

Non importa se gli FB sharing sono privati, Google riesce a leggerne la quantità e valuta questo come fattore importante

 

13 la ricetta del successo

Ciò che permette di stare in gioco è: Un sito fantastico, Contenuto di interesse e un Brand di valore

14 i tweet ti aiutano a crescere

Tweet a un Url aiutano la posizione sulla serp

15 SEO non per tutti

Il SEO diventa sempre più complicato e ciò che poteva apparire come una pratica di best practice da seguire diviene sempre più un attività di relazione e reputazione.

Rank Factors Webinar di SEOmoz

[wp_bannerize group=”seo” categories=”12″]
Search engine optimization

Ottimizzare i siti web

SEO – OTTIMIZZARE I SITI WEB

La creazione di siti web non ha valore se non si fa lo sforzo necessario per poter indicizzare i contenuti sui motori di ricerca.

L’indicizzazione di un sito web dipende da diversi fattori.

A mio parere ci sono 3 fattori chiave per l’indicizzazione sui motori di ricerca:

  1. L’ottimizzazione dei contenuti
  2. La submition del sito
  3. La strategia di indicizzazione ovvero come pare per ottenere risultati migliori dei tuoi concorrenti

In questo articolo tratteremo il primo punto e ti invito a contattarmi per avere maggiori informazioni sull’indicizzazione e il SEO  l’ottimizzazione sui motori di ricerca.

Continue reading “Fattori chiave per ottimizzare bene un sito web” »

Che cos’è il page rank e come fare per aumentarlo

Il Page Rank è un valore che Google assegna a ogni sito presente nel suo database.

È anche conosciuto come PR dove PR sta appunto per PAGE RANK.

L’importanza del PR è spesso sovrastimata. In molti ritengono che Google dia molto peso nell’indicizzazione delle risorse a seconda del valore PR del sito.

Questo è falso! Continue reading “Che cos’è il Page Rank di Google” »

Ho appena finito di vedere il video di Medri che devo dire ho trovato molto interessate (a parte i commenti sui crop circle con cui ha iniziato il video).

Concordo con molte delle idee avanzate nel video di Madri e nello specifico concordo che:

  • Il Panda Update colpisce i grossi
  • Il panda update colpisce gli speculatori
  • Il panda update ridimensiona i backlinks (trattato nel video sotto forma di Trust Rank)

 

Perché il Panda colpisce

Attualmente il panda update è stato testato su siti in lingua inglese di migliaia di pagine e generalisti.

L’effetto avuto su alcuni siti quali quello eHow e quello di Robin Good (stando a quanto dice) sono stati pesanti.

Avanzo delle ipotesi:

Google ha vantaggio a ridimensionare i siti generalisti e grossi a fronte di siti di nicchia e più piccoli.

La motivazione non la so ma potrebbe essere legata a 2 fattori:

  • Le revenue che deve pagare in termini pubblicitari ai siti più grossi
  • La user experience, ovvero gli utenti che fruindo della pubblicità su siti generalisti studiati per invogliare il click si trovano a consumare offerte pubblicitarie senza motivazione diminuendo il CTR e il fattore di conversione e quindi penalizzando lo strumento pubblicitario.

Inoltre potrebbe dare meno peso al link building soprattutto se costruito con forme a pagamento o di scambio link.

Sarà interessante capire gli effetti del posizionamento dei siti web quando Google Panda sarà testato in Italia, su siti come Liquida e Excite

Consiglio la visione del video di Madri

 

GOOGLE PANDA – Consigli utili SEO sul Panda Update

 

GOOGLE PANDA UPDATE – Consigli utili sulle Penalizzazioni di Panda from Enrico on Vimeo.

[wp_bannerize group=”seo” categories=”12″]
Search engine optimization

Search engine optimization

Nell’ultimo anno mi sono documentato parecchio riguardo al SEO. Ho fatto corsi, letto libri e documentato su siti di autorevoli evangelist.

Tutto senza pentimento visto e considerato i risultati ottenuti con un po’ di sforzo e disciplina.

Con questo articolo voglio semplicemente evidenziare quelle tecniche che a mio parere hanno dato più risultati in termine di indicizzazione. Quindi questo articolo si rivolge per lo più a persone che hanno la capacità per sviluppare queste tecniche o a clienti che nell’ottica di una richiesta di preventivo sanno cosa può far ottenere loro più risultati in ottica di seo.

Continue reading “6 ingredienti fondamentali del Search Engine Optimization” »

Permission Marketing

Seth Godin – Permission Marketing

Negli ultimi 20 anni le cose sono cambiate molto per i prodotti di consumo e per i pubblicitari.

Una volta bastava aver presenza, mettere un annuncio pubblicitario per veicolare un’informazione che veniva raccolta dal grande pubblico.

Oggi , dice Seth Godin, è tutto più complesso ci sono miliardi di spot pubblicitari a cui siamo rivolti e il modello dell’interruption marketing non è più adatto a svolgere il compito di richiedere l’attenzione del target e vendergli qualcosa.

Che cos’è l’interruption marketing?

Beh supponi di cercare una ragazza da sposare e di trovare uno di quei bar per single. Ti rechi al bar, ordini da bere e inizi a provarci con tutte le ragazze che ti capitano sotto tiro, finché una ti dice che ti vuol sposare.

Mi stai chiedendo cosa fare se nessuna ti risponde di si?

Continue reading “Noi facciamo permission marketing: sai cos’è?” »

Essere imprenditori porta molti benefici ma anche molti problemi. È necessario lavorare sodo, mettere in gioco il proprio patrimonio, la propria remunerazione, la propria reputazione, avere capacità decisionali, gestionali di leadership e di relazione.

Viviamo in Italia, non in Inghilterra o in America dove per creare un business serve davvero poco.

Tuttavia anche con questo ostacolo in molti decidono di diventare imprenditori e di tradurre una propria idea in prodotti o servizi.

Insomma si tratta di un bel carico di lavoro e di competenze!

Il beneficio e la gratificazione che nasce dal sogno di potercela fare, di essere liberi, di sentirsi importanti sono però leve così forti che riescono il più delle volte a farci superare tutti i problemi o le difficoltà iniziali.

Un progetto imprenditoriale nasce sempre da un’idea, a volte non necessariamente buona mi viene da dire, ma comunque credibile.

Perché un’idea possa diventare un progetto vincente è però necessario che ci sia un riscontro e un desiderio di bisogno del prodotto o servizio che si intende sviluppare.

Continue reading “Progetti imprenditoriali: All’inizio c’è sempre una buona idea” »

A pochi giorni di distanza dall’eG8 arriva la notizia della partecipazione di Milun Tesovic (di cui ho già parlato qui)  al G20 di Toronto.

Milun ha creato un sito web www.metrolyrics.com all’età di 16 anni che collega i testi delle canzoni con le risorse audio free della rete traendo profitto dalla pubblicità. Continue reading “G20 per giovani imprenditori” »

Questa settimana è successo qualcosa di interessante. Ovvero per la verità bisognerebbe andare indietro di almeno 2 settimane quando all’eG8 forum di Parigi hanno partecipato importanti uomini d’affari del business digitale tra cui anche il giovane Luca Ascani della classe 1978.

Continue reading “La banda dei quattro non vuole Microsoft” »