Di seguito la procedura che ti permetterà di dare accesso alla visualizzazione dei dati di una proprietà di Google Analytics senza dover condividere le informazioni confidenziali del tuo account personale Google.

Accedi a Google analytics con il tuo account amministratore

Clicca il simbolo dell’ingranaggio in basso a sinistra.

Google Analytics amministratore

Scegli se dare accesso all’account (ovvero a tutti i siti contenuti in quell’account), alla proprietà (al singolo sito ma a tutte le viste) o alla singola vista dei dati.

Google Analytics manager

Clicca il bottone blu per aggiungere un utente

Google Analytics permission

Seleziona il tipo di permesso e clicca su aggiungi. Se il tuo collaboratore ha solo necessita di analizzare i dati spunta la casella “Leggi e Analizza”.

Premi quindi aggiungi.

Google Analytics add permission

 

Recensione del libro SEO Per WordPress: Guida Pratica all’Ottimizzazione di un Sito Per i Motori di Ricerca

E’ da circa una settimana sulla mia scrivania. Ogni giorno rimando la lettura per impellenti attività che devono essere sbrigate, ma la curiosità è tanta e così questa mattina decido di affondare il colpo.

Mi accorgo guardando la quarta di copertina di qualche piccola imprecisazione. (Vedi descrizione dell’autore) ma ci do poco peso e inizio la lettura.

Da subito mi accorgo che nonostante le 224 pagine ed una carta molto compatta la quantità delle informazioni non è tantissima per via della dimensione del font utilizzato.

29 euro per una manciata di parole. Per te è un problema questo?

Per me no, alla fine non ho acquistato un libro di intrattenimento. Non concepisco e non concordo con chi giudica il valore di un prodotto in base alla quantità di contenuto.

A me interessa pagare per la qualità delle informazioni e non la quantità. Se poi posso anche risparmiare tempo, tanto di guadagnato.

Il libro è infatti ricco di spunti interessanti.

In circa mezz’ora mi trovo ad un terzo del libro e ho riconosciuto in esso importanti contributi di colleghi e fornitori come Claudio Marchetti e Stefano Schirru. Chissà chi troverò domani…

Estremamente interessante il contenuto a cura di Emanuele Tolomei.

ACQUISTA > [content-egg module=Amazon template=link]

 

Giorno 2.

Nelle successive 80 pagine trovo i contributi di Stefano Schirru e Isan Hydi davvero preziosi per chi è alle prime armi con la SEO. Si tratta di contenuti in grado di dare un potente boost alle tue attività.

Troviamo contributi sulla tecnica della seo on page a cura di Fabrizio Leo.

Per chi non ne fosse al corrente è possibile trovare una guida sulla SEO ON PAGE anche qui su SEO Padova.com

 

ACQUISTA > [content-egg module=Amazon template=link]

 

Ti è piaciuta questa recensione? Fammi sapere cosa ne pensi o esprimi le tue considerazioni su [content-egg module=Amazon template=link] di Valerio Novelli.

 

LEGGI ANCHE LA GUIDA GRATIS COME POSIZIONARSI SU GOOGLE > http://seo-padova.com/guida-seo/come-posizionarsi-su-google/

 

Proseguando troviamo una guida all’uso dei redirect 301 e dei tag canonical e in successione una guida ai tool seo.

Si introducono in questo capitolo i seguenti Tool SEO:

  • Ahrefs
  • Majestic
  • SEMRush
  • SEOZoom

Ritengo che la scelta dei tools non dipenda propriamente da ciò con cui ci si trova meglio, ma dello strumento più efficace per quello che si desidera fare.

Ad esempio SEMRush è paragonabile a SEOZoom per tipologia di strumento ma non a Majestic.

Per svolgere un link profiler di un sito non userei SEOZoom ma mi affiderei unicamente a Majestic o a Ahrefs.

Diversamente per analizzare ranking, traffico e altre funzionalità, Majestic non è lo strumento ideale. Per progetti italiani consiglio di lavorare con SEOZoom, per progetti internazionali SEMRush è decisamente più completo.

Ottimo avere in questo libro una guida di screaming frog, (non è completa ma è sicuramente un inizio) e una guida di Majestic a cura di Claudio Fiorentino.

Estremamente gradita la presentazione di SEOZoom a cura del suo staff e di alcune delle nuove sue funzionalità quali l’Intent Gap, oppure, il suggerimento di usare la time machine per “spiare” i tuoi concorrenti.

E’ Tutto.

Se hai scritto un libro sulla SEO e desideri una recensione contattami via email dalla pagina dei contatti.

ACQUISTA > [content-egg module=Amazon template=link]