Come fare Link Building

3 Commenti

Siamo arrivati alla lezione 5!

Siamo a metà del nostro percorso sul posizionamento di siti web sui motori di ricerca.

Siamo partiti parlando dei motori di ricerca e come essi ragionano e mostrano i risultati. Abbiamo affrontato la tematica delle parole chiave e parlato dei contenuti. Nell’ultima lezione abbiamo descritto la link popularity e il page rank introducendo anche l’argomento della 5 lezione: l’attività di link building.

 

Come forse ricorderai l’attività di link building influisce enormemente sul posizionamento di un sito web. Per questo motivo molte delle pratiche seo concepite fino ad oggi consistono nell’agire su questa variabile cercando di modificare la serp dei motori di ricerca.

corso-seo-gratis_fattori-indicizzazione

Attività di Link Building

L’attività di link building è appunto l’attività di costruzione dei link da siti esterni verso il nostro sito.

Le variabili che influiscono sul link building sono:

  • Il numero dei link in entrata
  • La qualità/autorità dei link

Come abbiamo già detto, avendo l’attività di link building, notevole importanza è sempre bene recuperare un link laddove sia possibile.

 

Teniamo però presente che i link sono influenti se provengono da fonti rilevanti per cui se sto cercando di fare attività di link building per un sito che parla di motivazione e riesco ad ottenere un link da un sito che parla di crescita personale, e un link da un sito che parla di giardinaggio, il link proveniente dal sito inerente al giardinaggio sarà ininfluente o poco influente.

fattori-link

Fake Link

Con il termine fake link, consideriamo quei link che sono messi attraverso degli accordi con soggetti terzi, ma che non sono segnalati come link nofollow.

Proprio nella lella scorsa lezione abbiamo parlato dell’anatomia di un link, descivendo le proprietà e gli attributi del “tag anchor”.

La proprietà “rel” può avere come attributo il valore “nofollow”. Questo attributo ci permette di dire al motore di ricerca di seguire di non seguire il link in quanto link pubblicitario.

Per il resto i fake link sono veri come tutti gli altri e si comportano come tali.

Link Interni

I link di navigazione sono quelli contenuti nel menu o che fanno parte della struttura di navigazione del nostro sito. Sono link che sono generalmente presenti in tutte le pagine.

I link interni permettono di aiutarci ad organizzare i contenuti facilitando il posizionamento delle pagine più importanti attraverso un sistema drill down.

webenjoy_stuttura

Abbiamo visto nella lezione dedicata all’importanza dei “contenuti in un progetto seo” che una struttura drill down favorisce l’indicizzazione dei contenuti del tuo sito web dando priorità alle pagine di primo livello rispetto alle altre.

Se per esempio abbiamo un sito che parla di “web” possiamo creare diverse categorie del tipo:

web design, web development, posizionamento siti web.

La categoria web design a sua volta potrebbe essere suddivisa in articoli che parlano della User Experience, contenuti che parlano di graphic design, contenuti che parlano di concept grafici.

La pagina web design godrà quindi della spinta delle sottosezioni ed esse delle sotto pagine..

 

Link Esterni

I link che provengono da altri siti e che puntano al nostro sito sono detti link esterni.

Ci sono diverse varietà di link esterni distinguibili dal tipo di canale da cui provengono e dalla tipologia come:

  • Link Provenienti da Directory;
  • Link Provenienti da socialnetwork;
  • Link Provenienti da altri siti;
  • Link provenienti da siti di press release;
  • Fake link (Link Farm, link Exchange, etc)

 

Directory

Le directory sono state tra le prime fonti di promozione e link building sul web.

Sono siti che contengono informazioni strutturare ad albero ed esistono directory dedicate a nicchie di mercato particolari.

Se il tuo business ha quindi valenza locale, è opportuno che sceglierai directory locali per recensire i tuoi servizi.

Inserendo il tuo sito in una directory avrai la possibilità di mettere un link verso di esso.

Reciprocal link o (sites cross linked)

I reciprocal link sono link che vengono messi in accordo tra due siti al fine di cercare di trarre vantaggio nel posizionamento di siti web.

Sono generalmente considerati negativamente o ininfluenti da Google e gli altri motori di ricerca.

I motori di ricerca possono scoprire con facilità se si utilizzano dei reciprocal link base.

Più complessi da trovare sono invece le forme più strutturate di Reciprocal Link

Tuttavia non si è penalizzati per attività di reciprocal link

reciprocal-link

Un reciprocal link complesso permette di organizzare i link in modo da sviare il motore di ricerca

 

Press Release

Con le press release parliamo di contenuti volti a promuovere il proprio brand o un proprio prodotto.

Si tratta di contenuti duplicati ma il motore di ricerca ne è consapevole e non penalizza i siti che pubblicano press release.

Esistono diversi servizi a cui rivolgervi per inoltrare le vostre press release sia gratis che a pagamento.

 

Article Marketing

L’article marketing è simile alla press release. La prima differenza che notiamo è che il contenuto è generalmente meno commerciale.

Sebbene in questo caso non abbiamo a che fare con contenuti duplicati, come nel caso delle press release, il tipo di contenuto dell’article marketing può essere distribuito attraverso canali syndacation.

La qualità è importante per fare in modo che molti utenti usino il nostro contenuto nel loro sito.

Lavorare con i blog

I blog offrono grandi opportunità per fare attività di link building.

Il guest posting ad esempio è un attività che mi sento di consigliare. È simile all’article marketing ma i contenuti scritti sono postati su blog di autori esterni che sono felici di pubblicarli per evitare di scrivere post in prima persona.

Con questa pratica possiamo generare link provenienti da molti siti e aumentare la nostra brand awareness.

Anche commentare i post di altri user è una pratica consigliabile perché ci permette di generare traffico sul nostro sito. Tuttavia i link dei commenti sono spesso nofollow proprio per evitare pratiche spam.

 

Nel caso decidessi di lavorare con i blog ti consiglio di crearti un piccolo schema riassuntivo dei blog con cui stai interagendo, il loro proprietario, l’email e la pagina dove hai svolto attività.

Un domani è possibile che questo strumento ti torni utile per controllare lo stato delle cose..

Link Bait

Il link bait è una delle migliori forme di link che si possono ottenere.

Si mettono contenuti interessanti sul proprio sito e si attende che gli utenti linkino alla nostra pagina. È possibile costruire guide, tutorial o distribuire informazioni.

Link Software

I linking Software sono degli strumenti che scandagliano la rete e cercno fonti dove poter piazzare I nostril link. Personalmente non li utilizzo. Da questo punto di vista preferisco continuare a fare attività di networking in modo tradizionale.

Fake Link

Trattiamo adesso la parte più scomoda relativa alla link building, ovvero tutte quelle attività illegali o border line.

Comprare Link

Difficilmente Google saprà mai se hai fatto accordi con altri blogger per la compravendita di link.

Più facilmente potrebbe scoprire che il tuo sito è linkato da site farm o siti riconosciuti e già penalizzati in quanto segnalati come siti che fanno uso di link a pagamento.

Tuttavia difficilmente Google penalizzerà un sito a cui puntano link a pagamento poichè in quel caso tutti comprerebbero link da puntare verso i nostri concorrenti.

Ricordiamoci che la qualità rimane sempre importante

Servizi Link a pagamento

Mi sento di dare solo un consiglio riguardo all’acquisto di link a pagamento. È una pratica che ha senso farla per operazioni di lungo termine.

Così come i risultati di una strategia SEO si vedono nel lungo termine, anche i link devono avere una vita lunga

Web Specialist e Business Developer Laureato nel 2003 al primo corso di Laurea sull’Information Technology in Italia, seguo, vivo e lavoro con passione nei campi del web marketing, web design e web development. Metto le mie conoscenze e le mie capacità al servizio di aziende italiane e straniere cercando di sviluppare non solo l’apparato tecnologico ma anche la rete commerciale e di marketing per aiutarle a vendere di più e con più semplicità. Nel corso della mia carriera lavorativa ho lavorato in importanti realtà come Microsoft Irlanda, Tim, Alfio Bardolla Training Company in qualità di designer o sviluppatore web e marketer. Sono anche il fondatore di Ecletticamente, un network di autori e coach in ambito crescita personale, seduzione, miglioramento, relazioni.. che ha come obiettivo la promozione dei suoi autori e la fornitura di contenuti di qualità per i suoi utenti.

3 Commenti
  1. Rispondi

    Ciao Roberto allora ti consiglio di partire dal primo articolo della serie
    Le basi che devi conoscere per posizionare un sito web e seguire le lezioni in successione. Ecco il link diretto:
    http://webenjoy.net/posizionamento-siti-web/le-basi-che-devi-conoscere-posizionare-sito-web/

    Se invece vuoi sbirciare tutte le tematiche che trattano il posizionemento di siti web su questo sito, clicca qui.

  2. Pingback: Le basi da conoscere per posizionare un sito web | Webenjoy - Web Agency Padova e Ferrara - Creazione siti web e Marketing

  3. Rispondi

    Diciamo che il sunto l’ho capito.

    molti termini sconosciuti, ma come in tutte le cose …occorre tempo.

    Grazie per gli articoli!

 

Leave a Comment